Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

STATISTICA PER L'AZIENDA - A (lettere A-D)

Oggetto:

STATISTICS

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
MAN0048
Docenti
Prof. Luigi Bollani (Titolare del corso)
Prof. Andrea Martra (Titolare del corso)
Corso di studi
Marketing
Amministrazione Finanza e Controllo
Banca Borsa e Assicurazione
Professioni Contabili
Economia e direzione delle imprese
gestione strategica d'impresa
Start-up
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
SECS-S/01 - statistica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Buona conoscenza della matematica di base (analisi ed equazioni).
La frequenza non è obbligatoria ma vivamente consigliata. Si consiglia inoltre di partecipare alle sessioni di esercitazioni
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire le basi concettuali e operative del ragionamento statistico. In particolare, esso prevede un’introduzione all'’analisi statistica dei dati, l’esposizione delle nozioni elementari del calcolo delle probabilità  evidenziando l’utilità  delle tecniche statistiche per l'analisi empirica.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding) 

Conoscenza della terminologia scientifica e capacità di comprensione degli aspetti teorici ed applicativi contenuti nel programma


Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding)

Capacità di applicare conoscenza e comprensione nell'interpretazione critica di risultati di analisi statistiche e nell'elaborazione di dati aziendali


Autonomia di giudizio (making judgements)

Possibilità di sviluppare considerazioni logiche indispensabili per lavorare autonomamente nella ricerca e selezione dei dati, nella loro analisi statistica e nell'utilizzo di fonti statistiche ufficiali.


Abilità comunicative (communication skills)

Abilità comunicative per divulgare in forma scritta e orale i risultati delle analisi condotte utilizzando adeguate forme comunicative a seconda degli interlocutori


Capacità di apprendere (learning skills)

Essere in grado di applicare i metodi e gli strumenti acquisiti per aggiornare ed approfondire i contenuti studiati, anche in contesti professionali, e per intraprendere studi successivi 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame e' in forma scritta. La prova e' divisa in due parti (esercizi e teoria).

Nota: lo studente ha diritto a sostenere tre prove a partire dal semestre in cui l’insegnamento è erogato (nel caso di Statistica A da maggio a febbraio compresi) .

L'esame e' in forma scritta. La prova e' divisa in due parti (esercizi e teoria).

Oggetto:

Attività di supporto

Sono previste alcune sessioni di esercitazioni a complemento delle lezioni in aula.

Le esercitazioni saranno svolte in aula da definirsi prevalentemente al lunedì pomeriggio con oraio 13.30-15.30. Date e aule sono comunicate a lezione e sulla bacheca avvisi

Oggetto:

Programma

1. I dati statistici e la loro organizzazione formale

Reperibilità

  • Indagine diretta e indiretta. Fasi dell’indagine diretta

  • Alcune fonti di dati di interesse aziendale

Organizzazione delle informazioni e rappresentazioni grafiche

  • Serie e distribuzioni

  • Distribuzioni in frequenza assoluta e relativa

  • Distribuzioni secondo diversi tipi di carattere

  • Rappresentazioni grafiche delle distribuzioni

  • Mutabile e variabile statistica

  • Distribuzione cumulativa della variabile statistica e sua rappresentazione grafica

 

2. Indici sintetici di posizione e variabilità

Concetto e indici di posizione per una mutabile statistica

  • Moda

  • Mediana e quantili per caratteri ordinati

Concetto e indici di posizione per una variabile statistica

  • Moda

  • Mediana e quantili

  • Media

Concetto e indici di variabilità per una variabile statistica

  1. Variabilità assoluta e sue misure

  • Ampiezza del campo di escursione

  • Differenza interquartile

  • Varianza e scarto quadratico medio

  1. Variabilità relativa e sue misure

  • Coefficiente di variazione

Significato di variabile statistica standardizzata (e cenni alla trasformazione lineare di una variabile statistica). Esempi aziendali di utilizzo.

Cenni ad altri indici di forma

Esempi aziendali di raffronto tra diverse variabili statistiche con l’ausilio di indici di posizione e variabilità. Uso del box-plot.

 

3. Distribuzioni dei dati secondo due caratteri

Relazioni tra due variabili statistiche

  • Presentazione dei dati individuali

  • La tabella a doppia entrata; distribuzione congiunta, marginale, condizionata

Connessione e correlazione tra due caratteri

  1. Connessione nel caso di caratteri entrambi qualitativi

  • Situazione di riferimento di uguaglianza tra distribuzioni condizionate

  • Coefficienti di connessione derivati dal chi quadrato

  • Cenni all’analisi delle contingenze

  • Esempi aziendali di utilizzo

  1. Correlazione nel caso di caratteri entrambi quantitativi

  • Rappresentazioni grafiche

  • Covarianza

  • Coefficiente di correlazione lineare

  • Esempi aziendali di utilizzo

 

4. Introduzione al calcolo delle probabilità

  • Cenni storici alle diverse concezioni di probabilità

  • Esperimenti casuali, eventi e loro probabilità

  • Richiami ad operazioni su insiemi. Probabilità dell’intersezione e dell’unione tra due eventi

  • Probabilità dell’unione nel caso di eventi incompatibili

  • Probabilità condizionata

  • Indipendenza tra eventi

  • Teorema di Bayes

  • Teorema delle probabilità totali

 

5. Presentazione di alcuni modelli di distribuzione 

  • Concetto di variabile casuale discreta e calcolo della sua media e varianza

  • Cenno al significato di variabile casuale continua e della sua media e varianza

  • Concetto, proprietà e calcolo della funzione di ripartizione nel caso discreto. Cenni al caso continuo

  • Cenni alla distribuzione congiunta tra due variabili casuali discrete

  • Alcuni modelli discreti (bernoulliana, binomiale) ed esempi aziendali di utilizzo

  • Alcuni modelli continui (uniforme, normale) ed esempi aziendali di utilizzo

6. INTEGRAZIONE PER I SOLI STUDENTI DEGLI ANNI PRECEDENTI CHE HANNO FREQUENTATO STATISTICA E STATISTICA MATEMATICA (relativamente alla sola parte di Statistica)

Introduzione all’inferenza: campionamento e distribuzioni campionarie, stima puntuale, intervalli di confidenza. Utilizzo della tavola della distribuzione normale standard. Costruzione di un intervallo di confidenza per una media campionaria e per una proporzione.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

 

1) L. Bollani, L. Bottacin, 2014, La descrizione del collettivo statistico (distribuzione on line)

2) L. Bollani, L. Bottacin, 2014, Probabilita' e campione (distribuzione on line)

3) A. Durio, E.D. Isaia, 2009, Elementi di statistica descrittiva (distribuzione on line)

4) A. Durio, E.D. Isaia, 2009, Elementi di calcolo delle probabilità, sul sito del corso (distribuzione on line)

5) A.C. Monti, Introduzione alla Statistica, Seconda Edizione, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2008.

NOTA: per il corso A si utilizzeranno come riferimento principale i testi indicati ai punti 1 e 2. Si forniranno inoltre copie selezionate delle slides proiettate durante il corso.

 

LETTURE CONSIGLIATE:

E. Jalla - Principi di statistica teorica, Torino, Giappichelli,1989. 

R. Marvulli, Introduzione alla statistica descrittiva, UTET, Torino, 2007

G. Muttini Conti, Riassunti delle lezioni di statistica, Parte I e II, Giappichelli,Torino, 1979-1980

P. Newbold, W. L. Carlson B. Thorne Statistica, Pearson 2008

 

 



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì10:15 - 12:15Aula Rossa - Santander Facoltà di Economia
Martedì8:15 - 10:15Aula Rossa - Santander Facoltà di Economia
Lezioni: dal 16/02/2015 al 16/05/2015

Oggetto:

Note

Siete invitati a CONSULTARE REGOLARMENTE le pagine accessibili tramite

web.econ.unito.it/bollani ... didattica

per comunicazioni varie, materiali integrativi, ecc.

 

nota: la pagina e' raggiungibile anche direttamente da:

https://sites.google.com/site/statisticabollani/home/informazioni-sulla-didattica

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 25/05/2015 14:45