Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

STATISTICA PER L'AZIENDA - A (lettere A-D)

Oggetto:

STATISTICS

Oggetto:

Anno accademico 2018/2019

Codice dell'attività didattica
MAN0048
Docenti
Luigi Bollani (Titolare del corso)
Andrea Martra (Titolare del corso)
Corso di studi
ECONOMIA AZIENDALE - percorso: Marketing
ECONOMIA AZIENDALE - percorso: Amministrazione Finanza e Controllo
ECONOMIA AZIENDALE - percorso: Banca Borsa e Assicurazione
ECONOMIA AZIENDALE - percorso: Professioni Contabili
ECONOMIA AZIENDALE - percorso: Gestione strategica d'impresa
ECONOMIA AZIENDALE - percorso: Start-up
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
SECS-S/01 - statistica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Conoscenze di base di matematica (corrispondenti al programma di Matematica per l'azienda)
The knowledge of the topics covered in the first year course of Mathematics for Business is required.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire le nozioni base del ragionamento statistico, utilizzati comunemente in contesti aziendali e manageriali.

The course aims to provide the basic notions of statistical reasoning, commonly used in business and management.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

1. Conoscenza e capacità di comprensione

Conoscenza dei concetti teorici di base della statistica e della terminologia di riferimento

2.Conoscenza e capacità di comprensione applicate

Capacità di applicare principi di ragionamento statistico nell'elaborazione ed interpretazione di report aziendali

3.Autonomia di giudizio

Apprendimento delle nozioni logiche e statistiche indispensabili per lavorare autonomamente nella ricerca, selezione ed elaborazione dei dati aziendali e nell'utilizzo di fonti statistiche ufficiali.

4.Abilità comunicative

Apprendimento della terminologia e delle tecniche statistiche di base, indispensabili per comunicare o discutere in modo appropriato risultati delle analisi condotte o di report aziendali

1.Knowledge and understanding

Knowledge of basic statistical concepts and related specialized terminology

2.Applying knowledge and understanding

Ability to apply statistical reasoning principles in processing and interpreting company reports

3.Making judgements

Learn the logical and statistical concepts that are indispensable for working autonomously in searching, selecting and elaborating corporate data and using official statistics sources.

4.Communication skills

Learn basic statistical terminology and techniques to properly communicate or discuss the results of company data analysis and business reports.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Le lezioni sono in italiano e riguardano gli aspetti teorici degli argomenti in programma, corredati da esempi pratici di interesse aziendale, esercizi in gruppo e eventuali testimonianze di esperti. Per alcuni argomenti è previsto l'insegnamento di metodi di calcolo al computer (con foglio elettronico e cenni al linguaggio R).

Lessons are held in Italian with theoretical explications of the program topics accompanied by practical examples of business interest (also in the form of group exercises or testimonials of experts). For some contents is provided teaching of computer-based calculation (using a spreadsheet and briefly introducing R language).

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame e' in forma scritta e verifica l'apprendimento degli argomenti in programma a livello teorico e applicativo. La prova è divisa in due parti/esercizi: una parte è orientata all'accertamento della comprensione dei concetti teorici mentre l'altra alle competenze acquisite nel trattamento di dati e risoluzione di problemi statistici. La votazione va da 0 a 30/30, ottenuta come somma dei punteggi conseguiti nelle due parti/esercizi. La presenza di domande aperte consente commenti ai risultati e di descrivere in modo narrativo concetti e formule statistiche.

Nota: lo studente ha diritto a sostenere tre prove a partire dal semestre in cui l'insegnamento è erogato (in questo caso da maggio a febbraio compresi). E' ammesso l'utilizzo di una calcolatrice non programmabile.

The exam is written and verifies the learning of theories and problem-solving abilities on topics under program. The test is divided into two parts/exercises (one oriented to the theoretical conceptualization while the other to statistical data processing (exercises with commentary on the results). Evaluation between  0 and 30/30, sum of scores of two parts/exercices. The presence of open questions allows comments on the results and describes theoretical concepts.

Note: The student has the right to support three trials from the semester in which the teaching is delivered (in this case from May to February included). Non programmable calculators are allowed.

Oggetto:

Attività di supporto

Sono previste sessioni di esercitazioni a complemento delle lezioni in aula.

Studenti con bisogni educativi speciali certificati possono contattare i docenti e l'apposito sportello dell'università per ulteriori supporti.

Exercises sessions are provided to complement classroom lessons.

Students with special educational needs may contact the faculty and the special faculty of the university for further support

 

Oggetto:

Programma

1. I dati statistici e la loro organizzazione formale

Reperibilità

  • Indagine diretta e indiretta. Fasi dell'indagine diretta. Indagini con questionario.
  • Alcune fonti di dati di interesse aziendale

Organizzazione delle informazioni e rappresentazioni grafiche

  • Serie e distribuzioni
  • Distribuzioni in frequenza assoluta e relativa
  • Distribuzioni secondo diversi tipi di carattere
  • Rappresentazioni grafiche delle distribuzioni
  • Mutabile e variabile statistica
  • Distribuzione cumulativa della variabile statistica e sua rappresentazione grafica
  • Rapporti statistici e numeri indice.

 2. Indici sintetici di posizione e variabilità

Concetto e indici di posizione per una mutabile statistica

  • Moda
  • Mediana e quantili per caratteri ordinati

Concetto e indici di posizione per una variabile statistica

  • Moda
  • Mediana e quantili
  • Media

Concetto e indici di variabilità per una variabile statistica

  1. Variabilità assoluta e sue misure
  • Ampiezza del campo di escursione
  • Differenza interquartile
  • Varianza e scarto quadratico medio
  1. Variabilità relativa e sue misure
  • Coefficiente di variazione

Significato di variabile statistica standardizzata (e cenni alla trasformazione lineare di una variabile statistica). Esempi aziendali di utilizzo.

Cenni ad altri indici di forma

Esempi aziendali di raffronto tra diverse variabili statistiche con l'ausilio di indici di posizione e variabilità. Uso del box-plot.

3. Distribuzioni dei dati secondo due caratteri

Relazioni tra due variabili statistiche

  • Presentazione dei dati individuali
  • La tabella a doppia entrata; distribuzione congiunta, marginale, condizionata

Connessione e correlazione tra due caratteri

  1. Connessione nel caso di caratteri entrambi qualitativi
  • Situazione di riferimento di uguaglianza tra distribuzioni condizionate
  • Coefficienti di connessione derivati dal chi quadrato
  • Cenni all'analisi delle contingenze
  • Esempi aziendali di utilizzo
  1. Correlazione nel caso di caratteri entrambi quantitativi
  • Rappresentazioni grafiche
  • Covarianza
  • Coefficiente di correlazione lineare
  • Esempi aziendali di utilizzo

 4. Introduzione al calcolo delle probabilità

  • Cenni storici alle diverse concezioni di probabilità
  • Esperimenti casuali, eventi e loro probabilità
  • Richiami ad operazioni su insiemi. Probabilità dell'intersezione e dell'unione tra due eventi
  • Probabilità dell'unione nel caso di eventi incompatibili
  • Probabilità condizionata
  • Indipendenza tra eventi
  • Teorema di Bayes
  • Teorema delle probabilità totali
  • Esempi aziendali di utilizzo

 5. Presentazione di alcuni modelli di distribuzione 

  • Concetto di variabile casuale discreta e calcolo della sua media e varianza
  • Cenno al significato di variabile casuale continua e della sua media e varianza
  • Concetto, proprietà e calcolo della funzione di ripartizione nel caso discreto. Cenni al caso continuo
  • Cenni alla distribuzione congiunta tra due variabili casuali discrete
  • Alcuni modelli discreti (bernoulliana, binomiale) ed esempi aziendali di utilizzo
  • Alcuni modelli continui (uniforme, normale) ed esempi aziendali di utilizzo

 6. Introduzione all'inferenza statistica

  • Concetto di inferenza
  • Campionamento e distribuzioni campionarie
  • Stima puntuale per una media e per una proporzione
  • Intervalli di confidenza. Costruzione di un intervallo di confidenza per una media e per una proporzione (con utilizzo della tavola della distribuzione normale standard)

  1. Statistical data

 Sources 

  • Direct and indirect survey. Survey phases. Polls
  • Source of data of interest for management

 Organising the information and graphical representations 

  • Absolute and relative frequency distributions
  • Graphical representations of frequency distributions
  • Categorical variables and numerical variables
  • Cumulative distribution and its graphical representation 
  • Statistical ratios and index numbers.
  1. Position and variabily indices 

Position indices for categorical variables 

  • Mode
  • Median and quantiles  

Position indices for numerical variables 

  • Mode
  • Median and quantiles
  • Mean 

Variabiliy indices for numerical variables 

  • Range
  • Interquantile difference
  • Variance and standard deviation
  • Coefficient of variation

 Standardised numerical variables and linear transformations. Uses of management interest

Other shape indices

Comparison of different variables of interest for management, using position and variability indices. Box-plot 

  1. Bivariate distributions

 Relations between two variables 

  • Data organisation
  • Contingency tables, joint distribution, marginal distirbutions, conditional distributions

 Association and correlation between variables 

  1. Association for categorical variables 
  • Chi-square related association coefficient
  • Introduction to ontingency analysis 
  • Uses of management interest
  1. Correlation for numerical variables 
  • Graphical representations
  • Covariance
  • Correlation 
  • Uses of management interest
  1. Introduction to probability 
  • Historical remarks
  • Random experiments, events and probability
  • Set operations. Probability of intersection and union of events
  • Conditional probability
  • Independence between events
  • Bayes' Theorem
  • Total probability theorem
  • Uses of management interest
  1. Random variables 
  • Discrete random variables and related indices
  • Continuous random variables and related indices
  • Cumulative distribution functions
  • Joint distributions between discrete random variables
  • Bernoulli, binomial and geometric distributions. Uses of management interest
  • Uniform, exponential and normal distributions. Uses of management interest
  1. Introduction to statistical inference (OPTIONAL TOPIC)
  • Basic ideas in statistical inference
  • Sampling and sampling distributions
  • Point estimate of population mean and proportion
  • Interval estimate of population mean and proportion

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testo adottato:

L. Bollani, L. Bottacin - Statistica per l'azienda. Metodi per gli ambiti operativi e per la sfera sociale. Pathos, 2018

Il materiale didattico integrativo presentato a lezione sarà disponibile sulla piattaforma informatica del corso.

 

Bibliografia consigliata:

- N. Melis - Analisi dei dati e probabilità, Pearson Education.

- G. Cicchitelli, Statistica-Principi e metodi, Pearson Education, 2008

- P. Newbold, W. L. Carlson B. Thorne Statistica, Pearson 2008

- A. Durio, E.D. Isaia, 2012, Elementi di statistica descrittiva (distribuzione on line)

 

Bibliografia di approfondimento:            

E. Jalla - Principi di statistica teorica, Torino, Giappichelli,1989.

R. Marvulli, Introduzione alla statistica descrittiva, UTET, Torino, 2007

G. Muttini Conti, Riassunti delle lezioni di statistica, Parte I e II, Giappichelli, Torino, 1979-1980

Adopted text:

L. Bollani, L. Bottacin - Statistica per l'azienda. Metodi per gli ambiti operativi e per la sfera sociale. Pathos, 2018

Other teaching material will be available online

 

Suggested bibliography:

- N. Melis - Analisi dei dati e probabilità, Pearson.

- G. Cicchitelli, Statistica-Principi e metodi, Pearson Education, 2008

- P. Newbold, W. L. Carlson B. Thorne Statistica, Pearson 2008

- A. Durio, E.D. Isaia, 2012, Elementi di statistica descrittiva (distribuzione on line)

 

In-depth bibliography: 

E. Jalla - Principi di statistica teorica, Torino, Giappichelli,1989.

R. Marvulli, Introduzione alla statistica descrittiva, UTET, Torino, 2007

G. Muttini Conti, Riassunti delle lezioni di statistica, Parte I e II, Giappichelli, Torino, 1979-1980



Oggetto:

Orario lezioni

Oggetto:

Note

ATTENZIONE - GLI STUDENTI CHE DEVONO SOSTENERE L'ESAME CON PIU' DI 6 CREDITI DEVONO RIFERIRSI PER LE PARTI INTEGRATIVE AL PUNTO 6 DEL PROGRAMMA SOPRA RIPORTATO E DEVONO PARTECIPARE ALLE SESSIONI D'ESAME LORO DEDICATE COSI' COME VISIBILI SU ESSETRE

ATTENZIONE - NON SONO AMMESSI AGLI ESAMI STUDENTI CON INIZIALE DEL COGNOME DIVERSA DA A-D SE NON PREVENTIVAMENTE AUTORIZZATI DA ENTRAMBI I DOCENTI PER ISCRITTO  (MAIL) IN SEGUITO A MOTIVATE E COMPROVATE RAGIONI.

ATTENZIONE  - NEL CASO VOGLIATE COMUNICARE CON I DOCENTI SIETE INVITATI A INVIARE SEMPRE LA STESSA MAIL CONTEMPORANEAMENTE A ENTRAMBI I DOCENTI AGLI INDIRIZZI luigi.bollani@unito.it e andrea.matra@unito.it

IL MATERIALE DIDATTICO POTREBBE NON ESSERE SEMPRE DISPONIBILE ALLA PAGINA RELATIVA ALL'ANNO ACCADEMICO IN CORSO. SI PREGA PERTANTO NEL CASO DI CONSULTARE LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA AGLI A.A. PRECEDENTI

Gli studenti sono invitati a CONSULTARE REGOLARMENTE le pagine accessibili tramite

web.econ.unito.it/bollani ... didattica

per comunicazioni varie (tra cui orari e modalita' di ricevimento, materiali integrativi, ecc.)

 

nota: la pagina e' raggiungibile anche direttamente da:

https://sites.google.com/site/statisticabollani/home/informazioni-sulla-didattica

 

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 02/10/2018 09:21